Informazioni su
Ginecomastia

Le 6 informazioni principali che bisogna sapere prima di sottoporsi alla riduzione dello sviluppo eccessivo della ghiandola mammaria maschile.Ginecomastia bilaterale,asimmetrica, tutte le informazioni necessarie sulle cose che provocano la ginecomastia e il nostro forum
Prezzo medio: 4.500€
Durata
(chirurgia)

1-2 h
Anestesia
Locale con sedazione
Ricovero
Day-hospital
Risultati
In 6 mesi

¿Che cos'è e quanto costa la ginecomastia?

Quando leggiamo o parliamo di ginecomastia, facciamo riferimento a un difetto estetico maschile molto comune, che consiste in uno sviluppo eccessivo della ghiandola mammaria maschile e del tessuto adiposo che creano un effetto (seno) dovuto a uno squilibrio ormonale. È un problema che può presentarsi fin dall'infanzia, i medici in ogni caso prima di effettuare l’intervento chirurgico preferiscono e consigliano attendere che finisca la fase puberale.

Possiamo incontrare differenti tipologie di ginecomastia che possono essere:

Ginecomastia Bilaterale

Ginecomastia Asimmetrica

Ginecomastia Monolaterale

e che può essere vera, falsa o mista (patologia più comune).

Solo in alcuni casi viene trattata con farmaci che possono bloccare l’alterazione ormonale, mentre la chirurgia estetica sarebbe l’intervento ideale come rimedio definitivo.

La ginecomastia è un intervento chirurgico che dura circa 1-2h e che ha un prezzo che varia tra i 2.500 e i 5.500€ Il risultato finale è molto soddisfacente, la durata del risultato dipenderà dal suo stile di vita e dalla sua alimentazione.

¿Ginecomastia, l’intervento e le sue tecniche?

Come commentavamo anteriormente la ginecomastia è un intervento che dura circa una due ore in day-hospital, che si effettua con anestesia locale con sedazione e con anestesia generale in ginecomastie importanti.

Nelle visite pre operatorie sarà eseguito un controllo medico del paziente con esami specifici necessari a vedere l'idoneità del paziente, come: elettrocardiogramma ecografia mammaria, emocromo. Non esiste una tecnica valida per tutte le tipologie, sarà sempre il chirurgo a decidere quella più consona in base allo stato clinico del paziente. Solitamente le incisioni sono effettuate intorno all’areola (incisione periareolare) sia che si tratti di grandi o piccole ginecomastie e a volte si può procedere con incisioni ad ancora o a T rovesciata, arrivando fino al solco sottomammario per poi continuare lungo la piega del seno, per togliere il tessuto in eccesso e ridurre la ghiandola mammaria È possibile che durante l’intervento, si associ anche una liposuzione per assorbire il grasso localizzato nella regione mammariaLa liposuzione viene anche applicata nell’eventualità ci sia solo del tessuto adiposo da eliminare senza dover intervenire sulla ghiandola. 

¿Post operatorio Ginecomastia?

Una volta effettuato l'intervento in day-hospital si dovrà restare a completo riposo per 48h si potranno apprezzare ematomi e gonfiori nella zona trattata. Passati 5/7 giorni si potrà tornare all’attività quotidiana evitando qualsiasi tipo di sforzo fisico.

Si potrà riprendere gradualmente a praticare sport o attività fisica passati 15/20 giorni.

¿Benefici della Ginecomastia?

  • Aumento dell’autostima
  • Petto virile e mascolino
  • Ripresa vita sociale

¿Cause che provocano la ginecomastia?

  • Disfunzioni ormonali
  • Obesità
  • Genetica
  • Dimagrimento importante
  • Accumulo di grasso localizzato

¿Rischi effetti secondari?

La riduzione del seno maschile è un intervento abbastanza semplice da svolgere e i suoi rischi sono veramenti minimi se fatto da un chirurgo qualificato, specializzato nella chirurgia del seno e effettuato in una clinica autorizzata.

Gli effetti secondari che possono presentarsi sono i seguenti:

  • Lesioni cutanee
  • Gonfiore
  • Infezione
  • Perdita di sangue
  • Ematomi
  • Indolenzimento

Le informazioni fornite da Primestetica sono di natura generale e hanno il solo scopo di fornire all'utente un'idea sui trattamenti offerti dai centri.

In nessun caso sostituisce la diagnosi e il trattamento consigliato da un medico. Si prega di consultare il proprio medico per una diagnosi personalizzata

Creada: 05/03/2019 Actualizada: 05/02/2021