Informazioni su
Sbiancamento anale

Prezzo medio: 200€
Durata
(chirurgia)

15 m
Anestesia
No richiede
Ricovero
Ambulatoriale
Risultati
Immediati
Ficha Ficha
Medici Medici
Fotografie Fotografie
Esperienze Esperienze
Forum Forum

¿Quanto costa e cos’è lo sbiancamento anale?

Come abbiamo commentato già in altri trattamenti, le esigenze estetiche delle persone cambiano costantemente, ecco perché ogni giorno nascono più trattamenti estetici per soddisfare tutte le esigenze dei futuri pazienti, che se prima potevano sembrare impensabili, oggi li trasformano nei trattamenti più richiesti come lo sbiancamento anale.

Lo sbiancamento anale può essere eseguito utilizzando varie tecniche, le quali tutte tendono a inibire la produzione di melanina ed eliminare l'iperpigmentazione dall'area trattata.



¿Tecniche?

Creme sbiancanti: anche se vietate in gran parte d’Europa poiché contengono componenti altamente dannosi, esistono numerosi prodotti per ridurre i livelli di melanina. Il suo principio attivo è generalmente l'idrochinone, un composto depigmentante che blocca la produzione di melanina. Si ritiene che questo composto sia cancerogeno ed è per questo che non se ne consiglia l'utilizzo.

Peeling: usando questa tecnica, vengono applicate varie sostanze chimiche per aiutare la zona trattata a perdere il suo colore scuro e acquisire una tonalità simile a quella del resto della pelle. Non è un trattamento invasivo e ti consente di tornare immediatamente a una vita normale, è un trattamento molto semplice, indolore, con un risultato ottimale e apprezzabile fin da subito.

Laser: questa tecnica è una delle più utilizzate ed è quella che garantisce i migliori risultati. Si ottiene lo sbiancamento utilizzando un laser che emette un raggio di CO2, è possibile rimuovere lo strato superficiale della pelle, dove si trovano i melanociti che generano la produzione di melanina.

Criochirurgia: in questo tipo di intervento, gli strati esterni della pelle vengono distrutti applicando temperature estreme per rimuovere i melanociti, sebbene questa tecnica comporti rischi, anche i suoi risultati sono efficaci e non è necessario essere anestetizzati.

¿Iperpigmentazione anale: qual’è la causa che la genera?

L'iperpigmentazione anale non è altro che l'oscuramento dell'area anale che può anche influenzare l'area genitale e sono fenomeni molto comuni. Normalmente, è un processo chiaramente collegato all'invecchiamento, che inizialmente presenta un colore più chiaro e nel tempo queste aree diventano più scure. Niente a che vedere con l'igiene, la causa di questo sintomo è puramente fisiologica.

Ci sono fattori come la pigmentazione del paziente o il suo tipo di pelle che saranno fondamentali per lo sviluppo di questo sintomo, sebbene la gravidanza, i cambiamenti ormonali e l'uso di indumenti molto stretti possano influenzare notevolmente le aree che si scuriranno nel tempo. 

¿Benefici dopo il trattamento?

  • Effetto immediato
  • Risultato duraturo
  • Tonalità della pelle unificante
  • Rimuove il pigmento senza danneggiare il tessuto
  • Indolore
  • Procedura ambulatoriale senza ricovero in ospedale
  • Procedura non chirurgica senza sanguinamento
  • Post-operatorio senza necessità di antibiotici o analgesici

¿Effetti secondari?

È molto raro che ci siano effetti collaterali, è possibile che in alcuni casi possa produrre qualche tipo di allergia. Raccomandiamo sempre di eseguire questo trattamento in un centro medico che rispetti le massime condizioni igieniche.


Le informazioni fornite da Primestetica sono di natura generale e hanno il solo scopo di fornire all'utente un'idea sui trattamenti offerti dai centri.

In nessun caso sostituisce la diagnosi e il trattamento consigliato da un medico. Si prega di consultare il proprio medico per una diagnosi personalizzata

Creada: 05/03/2019 Actualizada: 05/02/2021