Informazioni su
Rimozione tatuaggi

Prezzo medio: 150€-400€
Durata
(chirurgia)

15-30 m
Anestesia
No richiede
Ricovero
No richiede
Risultati
Immediati
Medici Medici
Fotografie Fotografie
Esperienze Esperienze
Forum Forum

¿Che cos’è la rimozione tatuaggi e perchè si fa?

La rimozione dei tatuaggi è un trattamento che sta iniziando a diventare sempre più frequente a causa dell’elevato numero di persone che sono tatuate e successivamente si pentono per vari fattori.

È chiaro che la tecnologia negli ultimi anni ha fatto grandi progressi su questo argomento, siamo passati dagli antichi tempi, ove si rimuovevano i tatuaggi con sale grosso e carta vetrata, a un magnifico laser, una macchina minimamente invasiva che fa sparire i tatuaggi dalla nostra pelle.

È possibile che il tatuaggio venga rimosso in modo permanente dopo diverse sessioni, ma ciò dipenderà molto dalla posizione del tatuaggio e dal colore.

Questo tipo di trattamento non richiede il ricovero ospedaliero e ogni sessione dura circa 20/30 minuti.

Non ci sono praticamente rischi se si seguono le indicazioni degli specialisti.

¿Eliminare i tatuaggi, laser e tecniche?

Per questo trattamento, viene quasi sempre utilizzata una tipologia laser chiamata Q-Switched.

Questo laser non provoca lesioni, è possibile rimuovere i tatuaggi con colori chiari, i medici indicano che per ottenere un buon risultato sono necessarie sei o più sessioni a seconda del tatuaggio, peró è possibile utilizzare anche altre tecniche come la dermoabrasione.

Questa tecnica potrebbe lasciare cicatrici e comporta graffiare la pelle per rimuovere la parte tatuata. Esistono altre due tecniche, la PicoSure e la tecnica Co2. La prima di queste due si differenzia perché non utilizza un effetto termico ma fotomeccanico: i vantaggi principali di questa tecnica sono che usa meno energia, non brucia la pelle intorno al tatuaggio e sono necessarie meno sedute.

Per quanto riguarda la tecnica Co2 ormai sta andando sempre più in disuso poiché a volte non riesce a eliminare completamente il pigmento e per quanto raccontano gli specialisti non da ottimi risultati sulla cicatrizzazione.

¿Benefici dopo il trattamento?

Non vi è alcun vantaggio migliore di un tatuaggio che non ci piace più esteticamente e viene rimosso permanentemente.

Oltre a questo, i benefici più comuni di questo trattamento sono: le sessioni sono abbastanza veloci, i risultati si possono notare già dalla prima sessione, è un trattamento che non lascia cicatrici e si ottengono risultati molto naturali.

¿Il recupero dopo una rimozione tatuaggi?

Questo trattamento non comporta alcun recupero, ma è necessario seguire alcune linee guida:

  • Impedire all'acqua calda di entrare a contatto con l'area trattata
  • Evitare il contatto con animali con la zona trattata
  • Evitare di andare in spiaggia e l'esposizione al sole fino a quando l'area trattata non è completamente recuperata
  • Prendersi cura della zona interessata
  • Lavare l'area trattata circa tre volte al giorno

¿Effetti secondari?

Come abbiamo commentato all'inizio, con le tecniche utilizzate al giorno d’oggi è un trattamento sicuro che non presenta molti rischi se vengono seguiti i consigli dati dai medici.

È importante non prendere il sole per non soffrire eritemi e se il trattamento non fosse eseguito correttamente si potrebbero subire lievi ustioni.

¿Cosa si intende per ringiovanimento cutaneo e che cos’è?

Per ringiovanimento si intende ripristinare l’equilibrio e i volumi del viso, collo o delle mani, che negli anni tendono a diminuire formando rughe e svuotamenti.

I medici e chirurghi estetici commentano che oggi giorno la medicina estetica ha raggiunto un ottimo livello di qualità tanto che il risultato finale di un ringiovanimento del viso può essere simile a quello di un lifting chirurgico, però solo temporaneo, poiché un trattamento medico estetico ad oggi, non può sostituire un vero e proprio intervento chirurgico.

Prima di svolgere il trattamento i medici devono capire a cosa sia dovuto l'invecchiamento cutaneo della persona, che solitamente è dovuto a tre fattori principali: scivolamento dei tessuti, perdita di volumi o invecchiamento della pelle dovuto all’esposizione al sole o al passare degli anni. Per gestire “l’invecchiamento della pelle e la perdita dei volumi” si puó far utilizzo della medicina rigenerativa che sfrutta le capacità del nostro tessuto adiposo sottocutaneo ricco di cellule staminali e altre cellule che servono per ridare il volume perso e rigenerare i tessuti invecchiati. Mentre per quanto concerne la caduta dei tessuti, grazie alla medicina estetica si hanno a disposizione più trattamenti tra i quali anche i fili di sospensione o la tossina botulinica.



¿Ringiovanimento viso, quali trattamenti esistono?

Oggi giorno grazie alla medicina estetica e alla medicina rigenerativa si hanno tantissimi trattamenti a disposizione per poter effettuare un ringiovanimento cutaneo in maniera da tonificare e ridare lucentezza al nostro volto.

Tra questi trattamenti troviamo:

  • Acido ialuronico
  • Tossina botulinica
  • Peeling chimico
  • Fili Riassorbibili
  • Ulthera: si può dire che appartiene alla medicina rigenerativa, consiste in un macchinario (sorgente di ultrasuoni) e con con visione ecografica, che permette ricaricare i tessuti profondi che sopportano il volto con nuovo collagene e nuove fibre elastiche. La ricarica di queste sostanze, che il nostro corpo con il passare degli anni smette di generare, aiuterà a compattare e risollevare la pelle del viso. Questo trattamento dura circa un’ora in una unica seduta e dura circa 12/18 mesi.
  • Seffiller: è una terapia rigenerativa appartenente ai trattamenti medico estetici che consiste nel prelevare attraverso una microcannula cellule sottocutanee in anestesia locale, che successivamente verranno inserite nella parte del volto che la necessita. A seconda della cute della persona è possibile che si debba ripetere 2-4 volte l’anno.

¿Ringiovanimento cutaneo: benefici dei suoi trattamenti?

I benefici che oggi giorno ci può fornire la medicina estetica sul ringiovanimento cutaneo sono:

  • Maggiore elasticità cutanea
  • Recupero dei volumi
  • Pelle luminosa
  • Miglioramento delle macchie
  • Miglioramento delle rughe
  • Procedure non invasive
  • Procedure non chirurgiche
  • Trattamenti rapidi e indolore
  • Velocità di recupero
  • Aumento dell'autostima
  • Risultati immediati

¿Ringiovanimento cutaneo: Effetti collaterali e rischi?

 Come in tutti i trattamenti, da Primestetica consigliamo sempre prima di effettuare il trattamento di affidarsi in mani sicure come: chirurghi estetici medici estetici e dermatologi certificati che siano inscritti in società mediche ufficiali, in maniera tale da limitare i rischi e effetti collaterali che si potrebbero presentare, come:

  • Ustioni
  • Rossore
  • Gonfiore
  • Infezione
  • Cambiamenti pigmentari parziali
  • Reazioni allergiche 

¿Candidati ideali per per un ringiovanimento cutaneo?

I candidati ideali per un ringiovanimento cutaneo, sono tutte quelle persone, uomini e donne a partire dai 35 anni, che vogliono migliorare l’aspetto del loro volto, collo o mani ridando volume e tonificazione alla propria pelle che è invecchiata dovuto al sole o all’invecchiamento.


Le informazioni fornite da Primestetica sono di natura generale e hanno il solo scopo di fornire all'utente un'idea sui trattamenti offerti dai centri.

In nessun caso sostituisce la diagnosi e il trattamento consigliato da un medico. Si prega di consultare il proprio medico per una diagnosi personalizzata

Creada: 05/03/2019 Actualizada: 05/02/2021