Informazioni su
Addominoplastica

Benvenuti sulla scheda tecnica dell’addominoplastica | Scopri le 5 domande più frequenti effettuate dalle pazienti prima di ottenere un addome piatto. Benefici, effetti, collaterali, post operatorio, cicatrici. Guarda i video informativi dell’addominoplastica dei nostri chirurgi per risolvere tutti i tuoi dubbi.
Prezzo medio: 5.500€
Durata
(chirurgia)

2-5h
Anestesia
Generale
Ricovero
1-3 giorni
Risultati
6-12 mesi

¿Quanto costa e cos’è la addominoplastica?

L'addominoplastica è una procedura di chirurgia estetica in cui parte del tessuto adiposo e pelle in eccesso viene rimossa nella parte media e inferiore dell’addome e serve per rafforzare i muscoli della parete addominale.

Si possono sottoporre a questo tipo di intervento  uomini e donne, la durata è di circa tre ore e viene eseguita in anestesia generale.  

Il costo dell'intervento è di circa € 5.500.

L’Addominoplastica e le sue tecniche

Esistono diverse tecniche utilizzate per questo trattamento:

Fleur de Lis: questo tipo di procedura viene eseguita quando il paziente ha solo la pelle in eccesso

Addominoplastica classica: questo tipo di intervento è indicato quando il paziente ha molta massa in eccesso ed è eseguito unendo parte della regione ombelicale con il pube e l'inguine. La cicatrice viene facilmente nascosta.

Liposuzione: questo tipo di intervento viene eseguito quando il paziente presenta solo grasso in eccesso localizzato senza dover trattare né la pelle in eccesso né la muscolatura.

Addominoplastica con estensioni laterali: questo tipo di intervento viene eseguito per eliminare gli eccessi e correggere le aree laterali dell'addome

Addominoplastica circonferenziale: questa modalità di addominoplastica chiamata anche Bodylift è indicata per i pazienti che perdono molto peso in modo drastico ed è necessario rimuovere la pelle in eccesso in tutta l'area addominale. In alcuni casi la cicatrice potrebbe estendersi ai glutei.

Mini addominoplastica senza disinserimento ombelicale: in questo caso il paziente presenta un moderato eccesso di pelle al di sotto dell'area ombelicale, in questo caso specifico l'ombelico non viene rimosso.

Mini addominoplastica con disinserimento ombelicale: questo caso è simile al precedente ma la pelle in eccesso si trova sopra l'area ombelicale ed è necessario rimuovere l'ombelico per rimuovere la pelle in eccesso per il suo successivo reinserimento.

Addominoplastica verticale o con cicatrice verticale: questo tipo di intervento è simile ai precedenti, ma con un maggior eccesso di massa cutanea, l'intervento consiste nell'estrazione dell'ombelico per il suo successivo reinnesto, i pazienti sottoposti a questo intervento presentano una cicatrice verticale sul busto

¿Com’è il recupero dopo una addominoplastica? E le sue cicatrici?

Dopo l'intervento, è necessario un ricovero ospedaliero che varia tra uno o due giorni, a seconda del livello di recupero del paziente.

Nel periodo postoperatorio è probabile che sia necessario il drenaggio linfatico e una fascia addominale, che per un corretto recupero dovrà essere indossata per 3-4 settimane. Durante i primi giorni l'addome sarà infiammato, il paziente con un addome più compatto avrà un recupero più rapido proprio per questo i chirurghi consigliano di eseguire una pre operatorio con diversi esercizi per migliorarne il recupero.

Possiamo trovare due tipi di cicatrici:

Peri-ombelicale: la cicatrice si troverebbe intorno all'ombelico

Sovrapubica: questa cicatrice si troverebbe sul pube.

Sarà sempre il chirurgo a decidere quale incisione eseguire secondo la tecnica da applicare.

¿Benefici dopo l’intervento?

L'addominoplastica è un intervento chirurgico che porta molte soddisfazioni ai pazienti, anche grazie al fatto che i risultati sono visibili dal primo giorno.

Grazie a questo intervento è possibile migliorare:

  • Forma corporea
  • Diastasi addominale
  • Perdita di elasticità della pelle
  • Presenza di smagliature sotto l'ombelico
  • Ernie addominali
  • Cicatrice del taglio cesareo

¿Effetti secondari?

Trattandosi di un intervento chirurgico, la presenza di rischi e effetti secondari è sempre presente.

Noi di Primestetica raccomandiamo a tutti coloro che vogliono effettuare l’intervento di verificare attentamente che il professionista che si sceglie, sia competente e qualificato, in maniera tale da ridurre al minimo la possibilità di incorrere in effetti secondari. Tra i vari effetti collaterali incontriamo:

  • Dolore addominale e dorsale
  • Sanguinamento
  • Cicatrici ipertrofiche
  • Sensibilità addominale
  • Infezione

Le informazioni fornite da Primestetica sono di natura generale e hanno il solo scopo di fornire all'utente un'idea sui trattamenti offerti dai centri.

In nessun caso sostituisce la diagnosi e il trattamento consigliato da un medico. Si prega di consultare il proprio medico per una diagnosi personalizzata

Creada: 05/03/2019 Actualizada: 05/02/2021